Il miglior vaporizzatore a penna del 2022 - Confronto

Negli ultimi anni i vaporizzatori di cannabis sono diventati particolarmente popolari e molti fumatori preferiscono questa alternativa allo spinello.

Progettati per riscaldare l'erba secca a una temperatura leggermente inferiore a quella di combustione, questi dispositivi producono un vapore morbido e gustoso da inalare invece di un fumo che a volte può essere aggressivo per i bronchi (soprattutto a causa del tabacco aggiunto).

Il primo vaporizzatore a base di erbe che ha avuto successo commerciale è stato l'iconico Volcano dell'azienda tedesca Storz & Bickel, brevettato alla fine degli anni Novanta. Questo è il tipo di modello che ha dominato l'industria del vaping prima dell'avvento di vapori portatilinei primi anni 2000. 

Sempre più design e raffinatezza, il vaporizzatori di cannabis stanno diventando sempre più piccoli e portatili, così da poter essere portati in tasca. Tra i modelli più portatili ci sono i famosi spray a penna. 

Lunghe e sottili come una penna, prendono in prestito il loro design dalla sigaretta elettronica, un dispositivo inizialmente progettato da un farmacista cinese per compensare il consumo di tabacco (brevettato per la prima volta nel 2003) e ora completamente democratizzato.

esempio di penna da svapo

Una sigaretta elettronica classica

Questi modelli sono generalmente molto semplici da usare, meno complessi e, soprattutto, meno costosi. rispetto ai modelli di fascia alta con molti componenti elettronici, come il modello DaVinci IQ o Firefly 2. Ne esistono di diversi tipi, alcuni sono fatti per essere usati con erbe secche, altri con hashish, cera o olio di cannabis.

Confronto tra i migliori spray per penna nel 2022

I nostri test sulle guide a penna nel 2022

Guida all'acquisto di uno vaporizzatore a penna nel 2022

Oltre ai tre tipi di vaporizzatori a penna menzionati sopra, esistono alcuni modelli ibridi progettati per funzionare con diversi tipi di prodotti a base di cannabis. Ad esempio, il Flowermate Aura offre all'utente la possibilità di vaporizzare contemporaneamente erbe secche, concentrati in cera e olio.

I diversi tipi di vaporizzatore a penna

1. Per l'erba secca

Questo tipo di penna da svapo funziona riscaldando le erbe secche a una temperatura sufficientemente alta da rilasciare le molecole attive della pianta sotto forma di vapore senza bruciare l'erba, il cosiddetto punto di ebollizione dei cannabinoidi (tra 120 e 185 °C, mentre il punto di combustione inizia intorno ai 220 °C). Questi modelli sono versioni più o meno tascabili dei classici vaporizzatori per erbe.

La nostra selezione di penne all'erba secca nel 2022

Il Vapcap di Dynavap è probabilmente il migliore per l'erba secca e il modello M è il più popolare. il miglior vaporizzatore di CBD a forma di penna, secondo noi!

2. Per i concentrati (solidi)

Vaporizzatore con concentratis, noti anche come dab*Sono progettati per essere utilizzati con cera e altri concentrati come hashish o shatter. Molte persone preferiscono il vapore di cera a quello di erbe, perché è una forma più concentrata e pura di THC.

* Cannabis Dab Dabs: i dabs sono dosi concentrate di cannabis ottenute estraendo il THC e altri cannabinoidi con un solvente come il butano o l'anidride carbonica, ottenendo oli appiccicosi che assumono forme e nomi diversi a seconda di come vengono lavorati: wax, budder, shatter o BHO.

Vengono riscaldate a una temperatura più alta rispetto a quella utilizzata per le erbe secche, di solito circa 220-230°C, tramite uno speciale vaporizzatore.é (dotato di un tampone) o un dab bong. Sebbene l'uso del dab esista già da un decennio, l'avvento di metodi di estrazione più avanzati ha portato a un'esplosione dei concentrati e dell'uso del dab.

Inalazione di concentratiécon gli vaporizzatore avviene tramite à I pad, che sono bobine di filo strettamente avvolte. I tamponi servono a stendere il concentrato in modo da non danneggiare la camera di riscaldamento con la cera appiccicosa che potrebbe entrare nel sistema di riscaldamento e danneggiarlo. L'azione di consumare il concentrato è comunemente chiamata "dabbing". Tuttavia, esistono modelli di vaporizzatori per concentrati senza pad, in cui il prodotto viene inserito direttamente nella camera.

La nostra selezione di penne per concentrati nel 2022

Linx Ares

Boundless CF 710

Puffco Plus

Linx Ares
icona CF710 senza confini
icona puffco plus

3. Per l'olio (con e senza cartuccia)

Il terzo tipo di vape pen è progettato per essere utilizzato con cartucce di olio concentrato di THC e altri cannabinoidi. Queste cartucce vengono sostituite una volta esaurito l'olio di cannabis. Esistono anche modelli con un serbatoio che può essere riempito di olio quando è vuoto (ad esempio KandyPens Special K).

Il funzionamento è simile a quello di altri tipi di dispositivi: un elemento riscaldante riscalda l'olio che si trasforma in un vapore pronto per essere inalato. Alcuni oli possono essere molto concentrati in THC (fino a circa 70%).

La nostra selezione di penne ad olio 2022

Linx Hermes 3

O.penVAPE Kit FIY

O.penVAPE 2.0

G pen Gio


icona linx hermes 3
o pen vape kit
o penvape 2 0 icone
icona gpen gio

Con il movimento per la legalizzazione della cannabis iniziato nel 2014 negli Stati Uniti, la concentrati si sono sviluppati ad un ritmo rapido e il loro utilizzo sta diventando sempre più popolare oltre i confini degli Stati Uniti. Sebbene siano ancora piuttosto marginali in Europa, è probabile che i vaporizzatori di olio e concentrato saranno il futuro della vaporizzazione della cannabis.

Vaporizzatori a penna per CBD

Il CBD è presente ovunque in Francia in questi giorni. Venduti legalmente, i fiori di CBD non hanno effetti psicotropi come quelli del THC, la molecola che provoca lo sballo. Molti utenti si stanno rivolgendo al vaping di cannabidiolo come un modo più sano di consumare la pianta rispetto, ad esempio, a uno spinello. Il CBD offre il meglio della marijuana, cioè effetti rilassanti, senza gli effetti indesiderati associati al THC (responsabile di attacchi d'ansia e altri "brutti viaggi"). 

A rigore, non esiste un vaporizzatore a penna per CBD, poiché tutti i vaporizzatori a penna possono ospitare qualsiasi tipo di pianta. Tuttavia, il formato penna del vaporizzatore è particolarmente indicato per microdosaggio di cannabidiolo. Infatti, la maggior parte dei vaporizzatori a penna ha delle piccole ciotole che possono contenere da 0,1 a 0,3 g di erba. È sufficiente per fare qualche boccata durante la giornata per ottenere un effetto diffuso. I vaporizzatori Dynavap, come il VapCap M o l'Omni, sono particolarmente adatti se vuoi microdosare il CBD. Con una mini ciotola della capacità di 0,1 g, ti permettono di fare circa 5 belle boccate. Sono molto facili da svuotare e da riempire, il che significa che puoi ricaricarle rapidamente.